Valutazione delle Istituzioni Scolastiche

Scritto da ambrix on . Postato in Concorso DS, Scuola, Valutazione Nessun Commento

Le azioni del DS, tese al miglioramento del successo formativo e scolastico degli studenti e dei processi organizzativi e didattici delle Istituzioni Scolastiche, vanno inquadrate nell’ambito dei sistemi di autovalutazione, valutazione e rendicontazione sociale.

Con la Legge 29/1993 si dà avvio al processo di  privatizzazione del pubblico impiego  e successivamente la Legge 59/1997 segna un passaggio fondamentale per le pubbliche amministrazioni, si inizia a parlare di  Autonomia e si predispone il decentramento dei poteri dallo Stato alle Regioni e agli Enti Locali. Ciò fa sì, che in analogia anche col mondo delle imprese private (a cui si vuole tendere?), nasca la necessità di valutare la qualità dei servizi offerti dalle PA ai cittadini, al fine di incrementarne l’Efficienza, l’Efficacia e l’Economicità.

Con DPR 80/2013 si istituisce il  Sistema Nazionale di Valutazione  (SNV), che vede ai suoi vertici INVALSI, INDIRE e contingente Ispettivo. L’idea è quella di attuare un processo che porti all’innalzamento della qualità dell’offerta formativa, con tutti gli aspetti che vi concorrono e che ne conseguono. A tal scopo, le Istituzioni Scolastiche (IS), sono chiamate ad effettuare una propria autovalutazione attraverso il  RAV , a questa segue una eventuale valutazione esterna (ancora in fase di sperimentazione) e quindi un  Piano di Miglioramento  (PdM). Il processo si “conclude” con pubblicazione e la diffusione dei risultati raggiunti attraverso la  Rendicontazione Sociale .

In tale ottica, per il Dirigente Scolastico, che assicura la gestione unitaria dell’istituzione (D.Lgs 165/2001), potrà essere di aiuto l’attuazione di una leadership diffusa, attraverso cui distribuire compiti mirati, alle professionalità giuste. Egli partirà da una analisi del contesto in cui la scuola di ritrova ad operare, costruendo la base informativa su cui dettare gli indirizzi al collegio docenti per l’implementazione del Piano dell’Offerta Formativa. Il DS sarà  coadiuvato dalle Funzioni Strumentali (Es. Area POF, Area Analisi Dati, …) e sceglierà i collaboratori adatti, partendo anche dalla figura dell’Animatore Digitale ( Azione #28 PNSD ), al perseguimento degli obiettivi preposti ed al raggiungimento del successo formativo degli alunni.

Ritorno all’Elenco

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Per Richieste, Avvisi e Lasciti Ereditari

Disclaimer

I contenuti di questo Blog (testi, immagini, foto, etc.) sono di mia creazione, tranne nei casi dove espressamente indicato.