PHP: Introduzione

Scritto da ambrix on . Postato in Corsi Programmazione Nessun Commento

php logo

Lezione#01 Una lezione introduttiva al linguaggio di programmazione, per lo sviluppo di applicazioni Web Server side.

In questo corso, introdurremo il PHP, un linguaggio che viene utilizzato da milioni di siti web. Ma prima di addentrarci nei tanti aspetti che ne caratterizzano la programmazione, vediamo cosa fa questo piccolo script PHP.

Esempio #01

<?php
 echo "Benvenuti, al corso di PHP in 6 passi!";
?>

 Benvenuti, al corso di PHP in 6 passi!

Ogni operazione eseguita sul web coinvolge un client ed un server. Un client effettua una richiesta ad un server remoto. Il server remoto attraverso un linguaggio di scripting (come per esempio PHP) interpreta la richiesta del client ed invia una risposta (ad esempio una pagina HTML) al client. A questo punto, il client può interpretare la risposta del server, e l’utente ne può vedere il contenuto. Questo sistema di richiesta e risposta è detto Modello Client  – Server.

Il PHP, che è un linguaggio lato server, ci permette di costruire pagine web dinamiche, di interagire con database remoti e di prendere dati da una form compilato da un utente in qualsiasi luogo del web.

I programmi PHP, vengono anche detti script, iniziano con un tag di apertura e terminano con un tag di chiusura. Nell’esempio #01, tutto inizia con <?php e termina con ?>. Inoltre la special word  echo ,  visualizza o stampa il testo in chiaro che abbiamo inserito tra virgolette. La riga di codice termina con un punto e virgola.

Oltre al testo normale, PHP può anche gestire numeri e pertanto permette le più svariate operazioni matematiche.

Esempio #02

<?php
echo 3*5; // senza virgolette!
?>

15 

I numeri non hanno bisogno di virgolette! Il segno * è l’operatore della moltiplicazione. L’operatore + è l’operatore dell’addizione.

Anche per il PHP i commenti iniziano con due slashes (// Comments). In questo modo il server ignora tali righe di codice.

VARIABILI Per creare script più articolati, abbiamo bisogno di un modo per ricordare le informazioni. Le onnipresenti variabili ci aiutano a fare proprio questo.

Esempio #03

<?php
$name = "Alan Ford";
 echo $name;
?>

Alan Ford 

Grande! Le variabili iniziano col simbolo dollaro $ e hanno un nome.

Concludiamo questa introduzione, facendo alcune considerazioni. Gli script PHP vengono eseguiti su un server, mentre i risultati vengono consegnati al browser. Inoltre se combiniamo PHP e HTML, otteniamo una pagina web dinamica!

Esempio #04

<html>
  <head>
    <title>PHP Test</title>
  </head>
  <body>
    <?php
      $x= (3*15)/10; 
      echo $x;
    ?>
  </body>
</html>

1.5 

Quando apriamo questa pagina web, il server elabora lo script, dopodichè invia solo l’output al browser.

Quando includiamo uno script PHP in una pagina HTML, dobbiamo salvare il file con una estensione php (nomefile.php). L’estensione .php dice al server che c’è del codice PHP nel file che deve elaborare.

 

[] –> Vai alla successiva

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Per Richieste, Avvisi e Lasciti Ereditari

Disclaimer

I contenuti di questo Blog (testi, immagini, foto, etc.) sono di mia creazione, tranne nei casi dove espressamente indicato.