JavaScript: le Variabili

Scritto da ambrix on . Postato in Corsi Programmazione, NotInHome Nessun Commento

js logo

Lezione#02 Benvenuti alla seconda lezione di JavaScript, il linguaggio di programmazione che ruota intorno al mondo  HTML. Conosciamo più da vicino le Variabili in JavaScript.

Per definire una variabile è necessario crearla con la parola chiave  var . Attraverso questa prassi stiamo effettuando una dichiarazione. Ad ogni variabile assegniamo un valore utilizzando il segno di uguaglianza. In JavaScript, possiamo assegnare il valore alle variabili, nel momento in chi le dichiariamo oppure lo facciamo in seguito, in una riga successiva.

Abbiamo già visto come assegnare stringhe e numeri, tuttavia per completezza vediamo come assegnare un valore  float , ossia un numero con una cifra decimale.

/* Esempio #01 */

var height = 1.74;
console.log(height);

1.74

In realtà per JavaScript, ogni numero è un decimale. Pertanto non abbiamo bisogno di dichiarare una variabile di tipo float, così come avviene ad esempio in c++. Inoltre, il numero massimo di posizioni decimali che JavaScript può gestire è 17.

Possiamo sapere che tipo di dati contiene una variabile? Certo! Vediamo come:

/* Esempio #02 */

var name = "Spider";
var age = 25;
var height = 1.77;
console.log(typeof(name));

string

Utilizzando la funzione typeof(), possiamo risalire al tipo di dato di una specifica variabile: in questo modo si ha che “Spider” è una stringa. Inoltre, 42 e 1.72 sono numeri e nonostante il fatto che l’età sia un intero e l’altezza sia un float, li dichiariamo allo stesso modo.

In JavaScript i numeri vengono spesso utilizzati per effettuare operazioni aritmetiche.

/* Esempio #03 */

var r = 4 + 2;
var pi = 3.141592653589793;
console.log(2 + r * pi);

20.84955592153876

Possiamo usare le quattro operazioni fondamentali della matematica (+, -, * e /), che chiamiamo operatori aritmetici, per eseguire questo tipo di script.

Se volessimo incrementare di un’unità un numero, potremmo ricorrere al segno ++, che è anche noto come operatore di incremento, che di fatto aumenta un numero di 1. L’operatore di decremento, d’altra parte, diminuisce di un numero di 1. Proviamo ad aumentare la variabile age.

/* Esempio #04 */

var age = 42;
age++;
console.log(age);

43 

Incrementare e decrementare risulta semplicissimo, usando queste piccole scorciatoie (shortcuts). Inoltre, alcuni operatori di assegnazione possono anche modificare i valori. La notazione + =, ad esempio, aggiunge un numero. Mentre usando -=, sottraiamo un numero.

/* Esempio #05 */

var height = 1.75;
height -= 0.3;
console.log(height);

1.45

Perfetto! La riga height -= 0.3 è lo shortcut di height = height – 0.3. Oltre a questi, esistono anche *= e /=, che rispettivamente moltiplicano o dividono un numero. Proprio come l’aggiunta di un numero a un altro numero, è possibile addizionare stringhe l’una all’altra. Facciamo un tentativo!

/* Esempio #06 */

var a = "Oggi, è una giornata ";
var b = "uggiosa";
var c = a + b;
console.log(c);

Oggi, è una giornata uggiosa 

Bene! L’addizione di stringhe consente di concatenarle. Ovviamente non possiamo usare l’operatore meno sulle stringhe.

Ritorna alla precedente <– []–> Vai alla successiva

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Per Richieste, Avvisi e Lasciti Ereditari

Disclaimer

I contenuti di questo Blog (testi, immagini, foto, etc.) sono di mia creazione, tranne nei casi dove espressamente indicato.