C++ Le Variabili

Scritto da ambrix on . Postato in Corsi Programmazione, NotInHome Nessun Commento

logo programmazione c++

Lezione#02 La Variabili in C++, il linguaggio di programmazione a oggetti più conosciuto nel mondo informatico.

Il linguaggio C++, oltre ad essere da anni presente nella didattica degli ITIS ad indirizzo informatico, è molto usato in ambiente scientifico. Inoltre lo ritroviamo anche in applicazioni per il gaming e nello sviluppo di GUI (Graphical User Inferface). Iniziamo con le basi, introducendo le Variabili.

Diamo un’occhiata all’utilizzo delle  variabili . Per definire una variabile, le assegniamo un tipo e un nome ma non necessariamente un valore.

// Esempio #01
#include <iostream>
using namespace std
int main() {
  string name;
  int age;
  double height;
}

In questo primo esempio, stiamo semplicemente dichiarando delle variabili. Senza assegnare alcun valore ad esse, stiamo facendo in modo che una parte di memoria venga messa da parte per la specifica variabile. Tuttavia, se non assegnamo un valore, le variabili rimarranno inutilizzate. Quindi, diamo un valore iniziale e rendiamole utilizzabili!

// Esempio #02

string name = "Jane"; // assegnazione
cout << name;

Per assegnare un valore o inizializzare la variabile, utilizziamo semplicemente il segno = e il valore che vogliamo dargli. Questo è ciò che chiamiamo copy initialization.

Un altro modo per inizializzare una variabile è l’inizializzazione diretta, che possiamo usare solo nel momento in cui dichiariamo la variabile.

// Esempio #03

string name("Jane"); //assegnazione 
cout << name;

Possiamo dichiarare il tipo e il nome della variabile e fornire subito dopo un valore iniziale tra parentesi.

Non sarebbe bello se le variabili potessero capire il loro tipo in base al valore che diamo loro? Bene, possono farlo! Proviamo …

// Esempio #04

auto name = "Jane"; 
cout << name;

Possiamo usare la keyword  auto  per dire al compilatore di dedurre il tipo dal valore. Questo è ciò che chiamiamo automatic type deduction.

La deduzione del tipo funziona solo quando inizializziamo una variabile, quindi al momento della creazione

Non appena abbiamo dichiarato una variabile, cosa accade se le assegnamo due valori successivi?

// Esempio #05

auto age = 42;
age = 27;
cout << age;

Non appena assegniamo un valore nuovo e diverso all’età, la variabile assumerà il nuovo valore, dimenticando il valore precedente.

Possiamo creare e assegnare valori a più variabili di un tipo in una sola riga, è sufficiente separare le variabile usando le virgole.

// Esempio #06

string city, state;
city = state = "Salzburg";
double x = 47.8095, y = 13.0550;
cout << city << ": " << x << ", " << y;
Queste scorciatoie vanno usate con cautela perché possono risultare difficili da leggere.

E se volessimo cambiare una variabile in base al suo valore attuale? C’è una notazione abbreviata per fare questo. Funziona combinando l’operatore matematico con l’uguale.

// Esempio #07

int speed = 20;
speed = speed + 10;
speed += 10;
cout << speed;

L’operatore +=, così come gli altri operatori di assegnazione, utilizzano il valore memorizzato nella variabile e lo riassegnano alla stessa variabile.

L’operatore -= funziona allo stesso modo, decrementando il valore della variabile.

Quindi, in alcuni casi le variabili agiscono come contatori, che aumentiamo o diminuiamo di 1. C’è anche un’altra scorciatoia in questi casi.

// Esempio #08

int laps = 1;
++laps;
cout << laps;

Possiamo incrementare o decrementare il valore di una variabile posizionando un operatore ++ o prima o dopo la variabile. 

 

Ritorna alla precedente <– []–> Vai alla successiva

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Per Richieste, Avvisi e Lasciti Ereditari

Disclaimer

I contenuti di questo Blog (testi, immagini, foto, etc.) sono di mia creazione, tranne nei casi dove espressamente indicato.