La Scuola del PNSD: sarà rivoluzione digitale?

Scritto da ambrix on . Postato in Concorso DS, Digitale Nessun Commento

L’innalzamento delle competenze digitali di studenti e docenti è una delle azioni del Piano Nazionale Scuola Digitale. Vediamo quali sono le principali prerogative del PNSD, il documento che vuole rendere sempre più digitale la scuola italiana.

Diamo un po’ di numeri. In un secondo, vengono effettuate 70 mila ricerche su  Google , vengono visti 75 mila video su  Youtube , vengono inviate quasi 3 milioni di email e 870 foto sono caricate su  Instagram . Numeri spaventosi e d’impatto, che all’istante possono far capire con quale velocità la società cambia, come si evolve percorrendo una strada illuminata dal digitale. I dati sono reperibili sulla pagina web internetlivestats.com , un progetto realizzato da un gruppo di sviluppatori, ricercatori e analisti, che annovera tra le fonti autorevoli anche la International Telecommunication Union (ITU). Già da questi dati si può intuire quanto la rivoluzione digitale sia in atto e come può rigurdare il PNSD e la scuola italiana.

In tale scenario, avendo come riferimento l’Europa (Agenda 2030 e Strategia Europa 2020), lo sviluppo e il rilancio di un’economia intelligente, sostenibile e solidale, finalizzato a conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e coesione sociale, è strettamente legato alla  crescita digitale . Ciò rende l’innovazione digitale un investimento pubblico per una riforma strutturale del Paese.

Ed anche l’Italia vuole percorrere la strada del rilancio. La scuola italiana, non a caso, ha tra i suoi obiettivi, la formazione di  Cittadini del Mondo  e non può prescindere dall’uso di strumenti digitali associati alla didattica. Infatti, con DM 851/2015 , attuativo del Comma 56 della Legge 107/2015 , il Miur adotta il Piano Nazionale Scuola Digitale ( PNSD ), un documento che punta a introdurre le Nuove Tecnologie nelle scuole, a diffondere l’idea di  Lifelong Learning  e ad estendere il concetto di scuola, dal luogo fisico a Spazi di Apprendimento virtuali. Il PNSD si svolge in #35 Azioni delineate su tre Ambiti (Strumenti, Competenze e Contenuti, Formazione e Accompagnamento).

Nella scuola, così ripensata, si avrà la necessità di avere una guida caratterizzata da uno spiccato senso di  e-Leadership , per spingersi oltre la gestione ordinaria, per sperimentare e innovare. Il Dirigente Scolastico, sarà così un Promotore dell’Innovazione e si preoccuperà di creare un Team adeguato di collaboratori. A partire dall’Animatore Digitale (Azione #28 ), con competenze specifiche, che lavorerà nella attuazione del PNSD e nel coinvolgimento di tutte le componenti scolastiche. Di notevole importanza il  Piano Nazionale Formazione Docenti  (DM 797/2016), che potrà essere destinato ad aggiornare gli insegnanti sulle ultime tematiche in ambito ICT.

Il Comma 153 della L. 107/2015 , dà spunti alla e-Leadership del DS, facendo riferimento a “scuole innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, della efficienza energetica e antisismica, caratterizzate dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall’apertura al territorio”. Tali obiettivi sono interfacciabili con le Azioni PNSD, come ad es. l’Azione #7 riguardante l’ Edilizia Scolastica Innovativa .

Ma quali sono le risorse economiche in gioco? Dopo aver definito un piano di attuazione del PNSD, che deve essere inserito nel PTOF, vi è la necessità di risorse economiche mirate (stessa L. 107/2015 e Fondi Strutturali Europei PON 2014-2020). Pertanto, i Dirigenti Scolastici, dovranno essere attenti e puntuali nel presentare al Collegio Docenti un  Atto di Indirizzo  che sia finalizzato anche alla realizzazione del Piano Nazionale Scuola Digitale. Infine, l’apertura al territorio, promossa dalla Buona Scuola, anche nella stesura del PTOF, dà ulteriori spunti sulle modalità di comunicazione con l’utenza e di relazione con gli  Stakeholders , raggiungibili attraverso nuovi canali come i Social Network, oltre a fornire idee sulla possibilità di realizzare, con la Rendicontazione Sociale , una scuola condivisa, inclusiva e partecipata.

Ritorno all’Elenco

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Per Richieste, Avvisi e Lasciti Ereditari

Disclaimer

I contenuti di questo Blog (testi, immagini, foto, etc.) sono di mia creazione, tranne nei casi dove espressamente indicato.